Ravvedimento operoso IMU

Data di pubblicazione:
09 Marzo 2021
Immagine non trovata

RAVVEDIMENTI IMU 

  In considerazione della scadenza di lunedì 18 giugno per il versamento dell'acconto IMU (contrariamente alle attese, almeno per il momento il Governo ha risposto negativamente alle richieste di proroga), a partire da martedì 19 giugno,  i contribuenti potranno iniziare ad utilizzare il ravvedimento operoso (che, prevediamo, quest'anno verrà utilizzato con particolare frequenza, in considerazione delle innumerevoli incertezze che hanno caratterizzato la nuova disciplina).

Nel ricordarvi la possibilità di utilizzare l’applicazione “Anutel” presente sul sito “www.comune.passirano.bs.it “, nell’ homepage, link “Calcolo IMU”, per il calcolo del ravvedimento operoso IMU e la stampa del modello F24 (ordinario o semplificato) compilato per gli immobili siti nel Comune di Passirano, riepiloghiamo di seguito le casistiche di possibile ravvedimento operoso IMU con i relativi parametri di calcolo.

  Condizioni per beneficiare del ravvedimento operoso:

 -        deve essere eseguito il versamento del tributo omesso con l’aggiunta di interessi e sanzioni ridotte entro dei termini prestabiliti (vedi di seguito);

-         la violazione non deve essere già oggetto di accertamento da parte dell’ufficio: se, ad esempio, il Comune ha notificato al contribuente un avviso di accertamento o anche un semplice questionario IMU e il contribuente procede con un ravvedimento operoso, l’ufficio può disconoscere l’efficacia del ravvedimento e continuare l’attività di accertamento;

 -        devono essere rispettate le eventuali condizioni per il ravvedimento stabilite dal Comune: ad esempio, molti regolamenti prevedono l’obbligo di trasmettere all’ufficio un apposito modulo di comunicazione dell’avvenuto ravvedimento allegando copia della quietanza di versamento. A tal proposito vi è un apposito modulo di comunicazione di avvenuto ravvedimento operoso IMU (scaricabile anche dalla sezione “Modulistica”  “ICI - IMU”), da trasmettere al protocollo del Comune di Passirano con copia della quietanza di versamento.

 
OMESSO, TARDIVO O INSUFFICIENTE VERSAMENTO DELLE SOMME DOVUTE IN ACCONTO O A SALDO:


nel caso il versamento dell'IMU sia stato omesso, oppure sia stato effettuato ma in misura inferiore al dovuto, è possibile regolarizzare la propria posizione effettuando il versamento dell'imposta dovuta con l'aggiunta delle seguenti sanzioni:

 -        versamento entro 14 gg. dalla scadenza: viene applicato all'imposta lo 0,2 % per ogni giorni di ritardo (es.: versamento entro 8 gg. dalla scadenza: sanzione = 0,2 x 8 = 1,6 % dell'imposta);

-         versamento dal 15° al 30° giorno successivo alla scadenza: viene applicata all'imposta una maggiorazione del 3 %;

-         versamento oltre 30 giorni dalla scadenzapurchè entro 1 anno dalla stessa, viene applicata all'imposta una maggiorazione del 3,75 %.

 
Inoltre, all'imposta devono essere aggiunti gli interessi moratori calcolati al tasso legale con maturazione giorno per giorno dalla data di scadenza alla data del versamento (attualmente tale tasso è al 2,5 %).

 Modalità di versamento:

è stata confermata per il ravvedimento operoso la procedura che non prevede, nell'F24, l'esposizione autonoma di sanzioni ed interessi, che vanno invece sommati all'importo dell'IMU dovuta (infatti la Risoluzione Agenzia Entrate n. 35/2012 ha previsto dei codici tributo per interessi e sanzioni ma specificatamente per il caso degli accertamenti). 

 Normativa e prassi di riferimento:

 Art. 1, commi 20 e 22, Legge 220/2010

Art. 13, D.Lgs. 472/1997

Art. 16, D.Lgs. 473/1997

D.M. 12 dicembre 2011

Circolare Ministero Finanze n. 184/1998

  

Per maggiori informazioni:  

Comune di  Passirano  - Ufficio Tributi   - E-mail: ragioneria@comune.passirano.bs.it  - Tel. 030/6850557    

Orari apertura pubblico:  lun. - ven. 9.00- 12.30 – lun. gio. 14.30-17.45

Ultimo aggiornamento

Giovedi 18 Marzo 2021